Quanto costerà, in definitiva, il conto corrente condominiale?

conto corrente condominioSecondo l’Agenzia delle Entrate, il conto corrente condominiale va considerato come intestato ad una società e non ad una persona fisica. Proprio su questa interpretazione, da parte dell’Agenzia delle Entrate, l’imposta annua da pagare lievita dai 34,20 euro, nel caso di persona fisica, ai 100 euro nel caso di società. Tante le polemiche sulle diverse interpretazioni dell’imposta di bollo che andrà applicata ai conto correnti condominiali e una sola la domanda che più ci preme: quanto costerà, in conclusione, il conto corrente condominiale?

Inoltre, considerando il condominio come una società invece di una persona fisica, vediamo le banche autorizzate ad applicare commissioni sullo scoperto del conto corrente condominiale che invece non adrebberò applicate nel caso di persona fisica. La scienza giuridica considera i condomini come consumatori e quindi persone fisiche, pertanto possiamo dire che la posizione presa riguardo l’imposta di bolla di conto correnti condominiali sarebbe illegittima. Si tratta di violazione dei diritti dei consumatori? Vedremo come andrà a finire.

Questo articolo è stato pubblicato nella rubrica Blog con i seguenti tag , , , , , , . Metti tra i preferiti il permalink.